Si chiamano anelli di Venere e sono le fastidiose rughe sul collo che dicono molto dell’età di una donna. Scopriamo come eliminarle con la medicina estetica

Con il trascorrere degli anni iniziano a comparire sul collo i cosiddetti ‘anelli di Venere’, ovvero quelle fastidiose e antiestetiche grinze che sono un segno tangibile dell’età che avanza. Dal momento che il rapporto con l’aspetto fisico è ormai sempre più al centro dell’attenzione e in grado di orientare la nostra autostima, occorre fare mente locale su quelle che sono le possibilità di eliminare o correggere i difetti fisici che limitano l’espressione di sé.
È possibile intervenire per rimediare alle rughe sul collo ricorrendo alla medicina estetica e in questo approfondimento cercheremo di mettere a fuoco come. Partendo dal presupposto che la molla in grado di far scattare il bisogno di cambiamento è in genere la voglia di rallentare il processo di invecchiamento del corpo, che è del tutto naturale.

Perché compaiono le rughe sul collo

Molte donne leggono la comparsa degli anelli di Venere come il segnale di inizio di un certo declino. La pelle, che prima era tesa e liscia, finisce con il tempo per lasciare spazio agli inestetismi cutanei sotto forma di rughe orizzontali. Le cause però possono essere anche altre, basta pensare per esempio alle situazioni di stress emotivo forte oppure all’azione degli agenti atmosferici (in particolare sole e vento, soprattutto in estate) e a un certo stile di vita. In quest’ultimo caso, il riferimento può essere alla postura che si mantiene al lavoro davanti a un computer oppure al modo in cui si resta chinati a leggere un libro: tutte condizioni che possono agevolare la comparsa degli anelli di Venere, tra gli inestetismi cutanei più temuti in assoluto.

 L’importanza di scegliere un chirurgo professionista

Foto di anelli di venere

Spesso si pensa che sia sufficiente ricorrere a creme antirughe e sieri idratanti per risolvere la questione. Ma può accadere che non basti. Ecco perché sarà utile valutare le opportunità offerte dalla medicina estetica, affidandosi a un chirurgo professionista.
Abbiamo chiesto qualche informazione in più al Dott.Ivan la Rusca e per mettere a fuoco il suo curriculum e il percorso professionale basterà visitare il portale https://www.ivanlarusca.it/
“L’eliminazione delle rughe del collo è un intervento che è destinato ad avere un certo impatto sulla propria immagine – ci spiega il Dott. la Rusca – dunque sarà essenziale evitare situazioni low cost che potrebbero compromettere salute e risultato”.
E ci spiega come funziona questo intervento di medicina estetica.

 Come tornare giovani eliminando gli anelli di Venere

Per prevenire e curare le rughe del collo è possibile ricorrere a un filler a base di acido ialuronico, che il chirurgo sarà chiamato a calibrare in maniera del tutto specifica per quella condizione.

“E’ bene non ricorrere a questo tipo di intervento prima dei 30 anni di età – ci spiega il dott. la Rusca. Che cosa accade? Grazie a un processo di riempimento, viene ridotta in maniera sostanziale la presenza di antiestetiche grinze. L’area cervicale può dunque essere ringiovanita nel giro di poche sedute: ne basta una ogni sei mesi. Per la settimana successiva a quella dell’applicazione è sempre bene evitare di esporsi al sole, inoltre non bisogna mai effettuare il filler con acido ialuronico nel caso in cui la pelle sia troppo irritata”.

Il collo svela molto dell’età di una donna ma fortunatamente a tutto c’è rimedio e addio agli anelli di Venere, che avranno anche un nome gentile ma meglio evitarli…

Leggi anche:
Tutti i benefici dell’acido ialuronico

Cosa ne pensi?