Tutto quello che c’è da sapere sul Colore Capelli Toasted Coconut

Amiche dalla chioma bionda o castana, preparatevi ad una vera e propria rivoluzione: è arrivato il colore capelli toasted coconut. Di che tonalità stiamo parlando? Provate a soffermarvi sulle parole toasted coconut… letteralmente cocco tostato. Eh sì, perché il capelli toasted coconut ricordano proprio quel colore tra il bianco freddo del latte di cocco e il color bruno del cocco appena tostato.

Può sembrare assurdo come su un’unica chioma possano finire colorazioni così diverse tra loro. Eppure il risultato è stato un successo tale da spopolare tra le Star d’Oltreoceano. Senza contare che è già diventato un trend topic su Instagram.

Quali sono le tonalità del Toasted Coconut?

Il concetto principale del toasted coconut sembra essere solo uno: divertirsi con sfumature fredde e calde su una chioma dalla lunghezza scalata media o lunga. Nel toasted coconut si passa dal biondo platino all’argento, abbinandolo a colorazioni più calde e scure, come il color miele o il biondo scuro.

Sfumate le chiome, scurite le radici, giocate con i contrasti platino, miele e cocco tostato per un effetto assolutamente cool. La particolarità e la bellezza del toasted coconut è che si parla di un colore totalmente personalizzabile, ideale per chi ama reinventarsi e cambiare a partire dai capelli.

Non c’è una vera e propria regola da seguire nel toasted coconut. L’importante è che si parta da una base di biondo naturale o castano, così che le radici più scure accompagnino dolcemente le lunghezze più chiare. Il concetto principale del toasted coconut è cercare di unire nella chioma toni caldi e freddi, perfettamente combinati e amalgamati tra loro in un risultato dall’effetto strepitoso.

Si comincia dal lasciare a vista le radici scure, procedendo con balayage ed effetti dégradé e sfumature dai toni accesi che si “spengono” verso il biondo latte. Si parte da radici brune continuando con schiariture sulle lunghezze e punte, rendendole luminose con highlighters biondi dalle nuance fredde più diverse. Tutto si gioca sull’abilità di lavorare con le sfumature, essenziali per rendere dolce e armoniosa l’unione di colorazioni tanto diverse tra loro.

Biondo chiaro, platino, silver, color latte ma anche miele e biondo scuro in una sola soluzione che ricorda il contrasto tra il latte di cocco e il guscio scuro che lo custodisce. Una sensazione di esotico sui capelli è proprio quello che ci vuole per affrontare con spirito e decisione l’inverno. Non a caso una delle qualità del toasted coconut è che dona immediatamente freschezza e luminosità al viso, esaltando il proprio incarnato con un effetto naturale.

Colore Capelli Toasted Coconut: il taglio giusto

Il colore capelli toasted coconut è di certo un’idea allettante per le più audaci e le amanti delle ultime tendenze. Ma, forse, è il caso di sottolineare che questo colore potrebbe non donare a tutte per una serie di motivi. C’è da considerare in primis la lunghezza dei capelli: un colore che gioca su effetti così tanto sfumati, è chiaramente più adatto a tagli lunghi o di media lunghezza scalati. In questo modo sfumature e scalatura lavorano all’unisono per rendere la chioma intensa e vibrante.

Colore Capelli Toasted Coconut: a chi sta bene?

Altro consiglio importante per il toasted coconut è considerare l’incarnato. Nello stesso modo in cui va prestata attenzione alla base naturale del capello, così va tenuto conto della tonalità dell’incarnato. Il colore capelli toasted coconut è perfetto per chi ha un incarnato ambrato o comunque chiaro; mentre chi ha una carnagione scura, la scelta non è delle migliori, poiché un colore così chiaro e particolare di capelli andrebbe a creare dissonanze e contrasti troppo netti. Il risultato? Un effetto artificioso e del tutto innaturale, che non seguirebbe il concept del toasted coconut.

Toasted Coconut: come mantenere il colore a casa

Quando si decide di fare un colore capelli così particolare, dobbiamo essere ben consapevoli che anche la manutenzione a casa non sarà delle più semplici. Gioca un ruolo essenziale l’utilizzo di prodotti ad hoc che proteggano il colore durante la detersione e lo styling. Dal momento che il toasted coconut prevede sfumature silver, platino e bianco latte, è il caso di optare per shampoo, balsamo e maschere di linee professionali di qualità che proteggano il bianco dall’ingiallimento. Una scelta obbligata se pensate che il toasted coconut ruota intorno alle tonalità del bianco.

Siete pronte alle giornate di caldo? Allora preparatevi a volare ai Tropici con il toasted coconut: l’estate sta arrivando!

Leggi anche

I capelli del 2019: tagli e colori di tendenza

Summary
Colore Capelli Toasted Coconut: i Capelli di Tendenza
Article Name
Colore Capelli Toasted Coconut: i Capelli di Tendenza
Description
Mai sentito parlare del toasted coconut? Il nuovo colore capelli toasted coconut è la colorazione che continua a spopolare tra le nuove tendenze capelli dell'anno
Author
Publisher Name
Amiche di smalto

Cosa ne pensi?