Mai sentito parlare della dry manicure e pedicure? Tutto quello che c’è da sapere sulla tecnica a secco

Avete presente la manicure e la pedicure tradizionale che fate sempre? Ecco, acqua passata, letteralmente… perché è sempre più in voga la dry manicure e pedicure. Una tecnica a secco utilizzata da tempo in Giappone, Russia e in California, che non prevede l’utilizzo dell’acqua e nel caso della pedicure anche degli strumenti taglienti.
Una tecnica che promette di far durare anche di più lo smalto e che prevede l’utilizzo della fresa che rende mani e piedi perfetti.

Ecco in cosa consiste la tecnica della dry manicure e pedicure.

Dry Manicure: che cos’è e quali sono i vantaggi

Manicure Dry

In cosa consiste la tecnica della dry manicure

La dry manicure viene anche chiamata “manicure russa” perché è utilizzata moltissimo dalle onicotecniche russe, peraltro tra le migliori al mondo in fatto di nail art. Molto diffusa anche in California, è  sempre più utilizzata anche in Italia.
Questa particolare manicure non prevede l’immersione delle dita nell’acqua per ammorbidire le cuticole, ma solo l’utilizzo della fresa, una strumento utilizzato dalle nailiste professioniste per pulire e modellare l’unghia.
La cura che viene dedicata alla rimozione delle cuticole è la stessa. Il problema è che, mettendo le cuticole a bagno, si corre il rischio che si “ancorino” alla superficie dell’unghia, specialmente se sono naturalmente basse. Nella Dry Manicure, per ammorbidire le cuticole, si utilizzano prodotti ad hoc e a tal proposito leggi anche:

Come eliminare le cuticole e avere mani sempre perfette

Le sostenitrici di questo tipo di nail care “a secco” (detta anche kombi manicure), sostengono inoltre, che l’eliminazione del passaggio in acqua, fondamentale per quella classica, renda di gran lunga più duraturo lo smalto che aderirà meglio al letto ungueale. Questo perché le unghie, essendo molto porose, se lasciate a bagno in acqua tendono ad assorbirla e dunque l’applicazione dello smalto sarà meno precisa.

Dry Pedicure: in cosa consiste la tecnica a secco

Manicure e pedicure dry

La tecnica della dry pedicure

Molto più complesso il discorso per la dry pedicure.
Soprattutto nei trattamenti di pedicure curativi l’acqua è essenziale per ammorbidire il piede ma si possono avere risultati eccellenti anche con la dry pedicure, che prevede prodotti specifici e soprattutto l’utilizzo della fresa, uno strumento che riesce a curare calli e inestetismi del piede.

Dry manicure e pedicure con la fresa

Fresa professionale

Pedicure e manicure dry

Rivoluzione nei centri estetici con la manicure e pedicure dry

La dry pedicure viene anche definita pedicure giapponese, visto che in Giappone da sempre utilizzano questa tecnica a secco (senza bagnare i piedi) e senza l’utilizzo di lame (sgorbie, credo, tronchesine).

Le fasi di questa pedicure prevedono:

  • Applicazione di specifici patches che servono per ammorbidire i piedi o di prodotti specifici
  • Dry pedicure con fresa
  • Applicazione prodotti per illuminare, levigare ed idratare le unghie naturali

Funziona questa tecnica? Posso dirvi di sì, sia nel caso della dry manicure che pedicure, perché la fresa dà davvero grandi risultati, sia per le mani che per i piedi.

E a tal proposito non perdere anche questo speciale:

Mani curate: i segreti per avere mani e unghie perfette

I segreti della Manicure Giapponese

Summary
Dry Manicure e Pedicure: i Vantaggi della Tecnica a Secco
Article Name
Dry Manicure e Pedicure: i Vantaggi della Tecnica a Secco
Description
Tutto quello che c'è da sapere sulla dry manicure e pedicure.
Author
Publisher Name
Amiche di Smalto

Cosa ne pensi?